Tutti i vantaggi dei prestiti convenienti in 24H

Indice dei contenuti

In questo articolo apriremo le porte a un mondo forse a voi sconosciuto: il mondo dei prestiti veloci. 

Parleremo di cosa sono e di come avvengono: se non ci credete allora non smettete di leggere e fate attenzione alle prossime righe.

Sicuramente potrete scoprire cose che non sapevate e che potrebbero tornarvi utili un  giorno o anche adesso.

Il mondo dei prestiti veloci: prime riflessioni

Avete mai sentito parlare dei prestiti veloci, ottenibili anche in 24 ore? Probabilmente vi sarà capitato di sentirne parlare anche solo di “sfuggita” in quanto, soprattutto negli ultimi periodi, se ne parla molto spesso e soprattutto molta gente decide di richiedere un prestito di questa tipologia per rispondere alle proprie necessità.

Sicuramente una persona che non conosce molto la tematica potrebbe chiedersi: “ma è realmente possibile tutto questo?”

Queste domande spesso e volentieri tormentano la mente di tutti noi, perché siamo abituati a pensare ai prestiti come a un procedimento estremamente lungo e che quindi richiede diverso tempo e soprattutto pazienza per le varie documentazioni da dover consegnare.

Insomma come può essere qualcosa che addirittura si può fare in sole 24 ore? E quali sono i vantaggi di questa tipologia di prestiti? Ancora, cosa ci guadagnamo o ci possiamo guadagnare, oltre alla velocità nei tempi? C’è da sapere altro a tal proposito?

In questo articolo parleremo proprio di questi aspetti e cercheremo di capire i vantaggi e in cosa consistono questi prestiti. Curiosi?

Prestiti veloci: di cosa stiamo parlando?

I prestiti veloci rappresentano una delle opzioni che molte banche e molte finanziarie propongono ai propri clienti in quanto si tratta di prestiti sicuri e soprattutto veloci che permettono di andare incontro alle varie esigenze possibili.

E infatti i prestiti veloci sono dei veri e propri prestiti personali ottenuti in tempi piuttosto rapidi soprattutto se confrontati a quelli tradizionali. Parliamo, infatti, di circa 24 o 48 ore lavorative.

Proprio per questo sono e rappresentano un’ottima soluzione per chi ha necessità di denaro sin da subito e quindi non può aspettare le tempistiche tradizionali che appunto a volte sono piuttosto lunghe e a tratti estenuanti.

Prestiti veloci: cosa bisogna fare?

A questo punto potremmo chiederci: “quali sono i vantaggi e le procedure da mettere in atto per ottenere questa tipologia di prestito?”

Prima di tutto i vantaggi sono facilmente deducibili; come già detto, questa tipologia di prestito permette di risolvere le problematiche di chi ha bisogno di un fondo economico in modo alquanto veloce e pratico.

Ovviamente i vantaggi riguardano anche la modalità di richiesta che, infatti, è possibile soltanto online.

In questo modo, quindi, non ci si dovrà recare necessariamente alla finanziaria o alla banca in questione ma si potrà richiedere tutto direttamente da casa e, ovviamente, ciò permette di ridurre i vari tempi di attesa. In questo caso, quindi, bisognerà seguire la procedura online che è facilmente accessibile per tutti.

Di solito la procedura e la documentazione necessaria sono le stesse di quelle richieste per il prestito tradizionale ossia la busta paga per i dipendenti o la certificazione CUD per i liberi professionisti. Anche in questo caso bisognerà presentare questa documentazione e richiedere il prestito.

Ovviamente ci sono anche dei limiti per quanto riguarda questa tipologia di prestito. Insomma mica pensavamo ci fossero solo pro o no?

Uno dei primi svantaggi è proprio la somma di denaro che è possibile richiedere; in questo caso, infatti, la somma massima è di circa 50.000-70.000 euro e non è maggiore. Quindi, ovviamente, bisognerà adeguarsi a questo limite per capire se si può accedere.

Tra gli altri svantaggi abbiamo sicuramente i tassi d’interesse. Bisogna sapere che i tassi di interesse dei prestiti veloci sono leggermente più alti rispetto a quelli tradizionali.

Ad esempio se consideriamo il TAN questo può anche arrivare a 6.25% della somma totale mentre il TAEG può anche essere del 7.50%; quindi, effettivamente, sono abbastanza consistenti soprattutto se confrontati a quelli tradizionali.

Ovviamente ciò non deve stupire in quanto l’erogazione è pressoché immediata quindi, effettivamente, si accede prima alla somma di denaro necessaria, senza troppe attese che possono essere negative, e ciò in un certo senso viene “pagato” da chi riesce ad accedervi.

Per concludere…

Se siete arrivati alla fine di questo articolo,  avrete senz’altro compreso che abbiamo messo in evidenza la praticità dei prestiti online che sicuramente in alcune situazioni sono davvero utili.

Ovviamente anche questi presentano dei limiti che bisogna considerare: nulla è infallibile, però sapendo come muoverci, possiamo riuscire a ottenere tanto da quello che il mercato ci offre.

Insomma la differenza possiamo farla anche  noi con le nostre scelte.