Requisiti per ottenere un prestito conveniente: informazioni e dettagli

128

Indice dei contenuti

Un prestito si definisce conveniente quando permette di avere un buon potere di acquisto, e questo avviene quando i tassi di interesse applicati non sono troppo elevati. Tutto ciò può avvenire solo se possedete dei determinati requisiti, che consentono agli istituti di credito di poter essere tranquilli sulla restituzione della somma concessa in prestito.

In questa guida parleremo dei requisiti per richiedere un prestito conveniente.

Perché bisogna avere dei requisiti per richiedere un prestito conveniente

Al di là di qualsiasi tipologia di prestito, che sia conveniente o meno, banche e finanziarie fanno delle verifiche per valutare il possesso dei requisiti che vi permettono di ottenere un tipo di finanziamento piuttosto che un altro.

In sostanza, gli istituti di credito vogliono assicurarsi che siate in grado di saldare le rate, comprensive di interessi, che serviranno a saldare il debito con i creditori.

Questi interessi, posso o essere maggiori o minori in base appunto ai requisiti he possedete. Se ad esempio percepite uno stipendio da lavoro dipendente con contratto a tempo determinato, avete più possibilità di ottenere un finanziamento, in tempi rapidi e con interessi piuttosto bassi. In questo caso si può parlare di prestiti convenienti.

Prestiti convenienti e requisiti da possedete

Per ottenere un prestito conveniente, le banche e le finanziarie richiedono i seguenti requisiti:

  • Possesso di busta paga con contratto di lavoro a tempo indeterminato o determinato ma con scadenza superiore a quella del piano di ammortamento
  • Reddito da pensione di anzianità. Sono escluse le pensioni di invalidità o inabilità
  • Età compresa tra i 18 e i 75 anni
  • Assenza di carichi debitori. Non dovrete risultare cattivi pagatori, ovvero essere iscritti nelle liste della CRIF, la Centrale dei Rischi Finanziari, a causa di ritardi nel pagamento delle rate di precedenti finanziamenti

Quali sono i prestiti più convenienti

Se siete in possesso di tutti i requisiti elencati nel paragrafo precedente, potete ottenere qualsiasi tipologia di finanziamento, a condizioni particolarmente vantaggiose.

Tra tutti, il più conveniente è indubbiamente la cessione del quinto dello stipendio o della pensione. Si tratta di un prestito garantito, rivolto a tutti i dipendenti del settore pubblico e privato, e ai pensionati.

Tra l’altro, potrete richiedere questa forma di finanziamento anche se siete cattivi pagatori, perché a garantire la restituzione della somma concessa in prestito sarà il vostro datore di lavoro o l’ente pubblico o statale per cui lavorate.

La rata del prestito non supererà mai di un quinto il vostro salario netto mensile e sarà costante e a tasso fisso. Verrà trattenuta direttamente dalla busta paga o dalla pensione, per cui ha anche una facile gestione.

Alla cessione del quinto dello stipendio o della pensione vengono applicati tassi di interesse che solitamente non superano il 4,5%, quindi molto al di sotto della media di mercato.

Cosa succede se non avete i requisiti per ottenere un prestito conveniente

Se non possedete una busta paga, avete un lavoro precario o in nero, siete cattivi pagatori, pignorati o protestati, sarà impossibile ottenere un prestito conveniente.

Anche ottenere qualsiasi altra forma di finanziamento diventerà più complicato, perché gli istituti di credito, in mancanza delle prime garanzie come la busta paga e il contratto a tempo indeterminato, vi chiederanno di sostituirle con altre, come una fideiussione, l’ipoteca su un immobile o un pegno sui titoli.

Se riuscite a presentare una di queste garanzie alternative, i creditori potrebbero decidere di concedervi un prestito, ma non sarà mai conveniente come nel caso dei prestiti garantiti.

Per tutelarsi dal rischio di insolvenza, infatti, gli istituti di credito applicano tassi di interesse più alti, che in alcune tipologie di prestito possono superare anche il 10%, come nel caso dei prestiti cambializzati.

A chi richiedere un prestito conveniente

Potete richiedere un prestito conveniente recandovi presso l’ente di previdenza sociale a cui appartenete, la vostra o altra banca, oppure una finanziaria, fisiche o online.

L’Inps, per esempio, concede ai suoi iscritti diverse tipologie di prestiti vantaggiosi, tra cui anche la cessione del quinto dello stipendio o della pensione.

Se vi rivolgerete a un istituto di credito online, poi, avrete modo sia di accelerare i tempi di erogazione del prestito e sia di risparmiare su alcuni costi, in quanto le procedure online sono più snelle rispetto a quelle di una filiale.

I simulatori di prestito online

Quando si tratta di scegliere il prestito più conveniente, bisogna fare una comparazione delle proposte di diversi istituti di credito, in quanto ognuno stabilisce la percentuale degli interessi che vengono applicati.

Per facilitarvi l’operazione di ricerca, potreste utilizzare un simulatore di prestiti online, uno strumento che, dopo avere inserito alcuni parametri, vi fornirà una lista di banche e finanziarie con l’indicazione della data mensile comprensiva di interessi, in base alla somma che vi necessità e al piano di ammortamento che avete scelto.

Una volta individuata la proposta più conveniente, potrete contattare direttamente la banca, anche attraverso il suo sito web, per ottenere un preventivo.