Pregi e difetti dei prestiti più convenienti con garante

Indice dei contenuti

Se non percepite una busta paga o non siete stati in regola con il pagamento delle rate di precedenti finanziamenti e quindi risultate cattivi pagatori, l’unico modo per ottenere un finanziamento è quello di presentare delle garanzie alternative.

I prestiti con garante possono essere più o meno convenienti in base non solo alle garanzie che riuscirete a presentare, ma anche ad altri parametri e condizioni. Tutti, poi, hanno dei pregi e dei difetti. In questa guida parleremo proprio dei pregi e difetti dei prestiti più convenienti con garante.

I prestiti con garante possono essere convenienti?

Diciamo subito che la convenienza di un prestito non dipende dal fatto che esso sia richiesto con la presenza di un garante o meno. Detta in maniera molto semplice, non risparmierete sui costi e non otterrete dei tassi di interessi più bassi se presentate un garante del prestito, un’ipoteca o un pegno su un tiolo, per esempio.

È vero che, meno garanzie avete e più le banche e le finanziarie vi proporranno prodotti finanziari più “costosi”. I tassi di interesse, infatti, servono anche per tutelare la banca dal rischio di insolvenza.

Al contrario, però, se per un prestito che già si caratterizza per essere “conveniente”, tentate di renderlo ancora più vantaggioso presentando un garante, sappiate che ciò non sarà possibile.

Tra l’altro, il prestito con garante è possibile richiederlo quando si è in assenza dei requisiti principali per chiedere qualsiasi altro finanziamento, per cui più che di una scelta si tratta di un obbligo imposto dagli enti finanziari per concedervi la possibilità di ottenere della liquidità.

Chi è il garante di un prestito

Per chiarire meglio la tipologia dei prestiti più convenienti con garante, analizziamo questa figura che, in alcune situazioni, è di fondamentale importanza per ottenere un finanziamento.

Per garante si intende una terza persona che si assume la responsabilità del saldo delle rate del debito contratto con la banca, qualora vi trovaste nell’impossibilità di poterlo fare voi. In alcuni casi, si dimostra essere l’unica soluzione per aver accesso al credito.

In ambito giuridico il garante viene chiamato fideiussore e considerato come una garanzia personale. Viene scelto tra la propria cerchia di familiari o amici stretti e deve possedere determinati requisiti.

Visto che in garante viene chiamato in causa nel momento in cui non sono presenti condizioni reddituali e/o creditizie soddisfacenti, il garante deve:

  • Percepire una busta paga e quindi avere un contratto di lavoro a tempo indeterminato o determinato la cui scadenza sia superiore alla durata del finanziamento
  • Avere un reddito che sia considerato sufficiente a coprire le rate del prestito
  • Non risultare cattivo pagatore
  • Non avere in corso altri finanziamenti

Pregi dei prestiti più convenienti con garante

Il principale pregio dei prestiti con garante è che potete accedere a delle tipologie di finanziamento alle quali non vengono applicati dei tassi di interessi troppo alti. Qualora, infatti, non aveste un garante da presentare, una delle ultime possibilità che potrebbero esservi concesse è per esempio un prestito cambializzato.

In questo caso, il rimborso del debito avviene attraverso il pagamento di cambiali, che hanno valore di titolo esecutivo. Ciò vuol dire che, se saltate anche una sola rata del finanziamento, il debitore può agire immediatamente con il pignoramento dei beni.

I tassi di interesse di questa tipologia di prestito, poi, sono altissimi, proprio perché il rischio di insolvenza è elevato.

Il prestito con garante, quindi, in alcuni casi particolari rappresenta l’unica soluzione per non accedere a prestiti troppo costosi e rischiosi.

Difetti dei prestiti più convenienti con garante

I difetti di un prestito con garante consistono innanzitutto nel fatto che non possono essere concessi a tutti, ma solo a chi presenta una persona davvero affidabile, sia dal punto di vista reddituale che creditizio.

Il maggior difetto dei prestiti più convenienti con garante sta nel fatto che, avendo quest’ultimo delle responsabilità molto alte e correndo dei rischi, è difficile che accetti di garantire il debito per voi.

Non è un caso se il fideiussore, generalmente è rappresentato da un genitore, che pur di veder realizzati i sogni e i progetti dei propri figli, è disposto a correre dei rischi.

Anche il garante del prestito, infatti, rischia di essere catalogato come cattivo pagatore o, nei casi più estremi, protestato o pignorato, se qualcosa dovesse andare storto nel corso degli anni e quindi del piano di rimborso del debito.

Per conoscere meglio l’argomento sui prestiti senza garante, vi rimandiamo alla lettura delle numerose guide presenti in questo stesso sito.

Conclusioni

Prestiti più convenienti con garante: sì o no? La risposta potete darla solo voi, dopo aver valutato bene pregi e difetti, vantaggi e svantaggi. Tuttavia, come abbiamo detto, più che sceglierli dovrete semplicemente decidere se accettare o meno la proposta dell’istituto di credito il quale, davanti all’assenza di requisiti essenziali, ve la propone come una vera e propria “scelta obbligata”.

Il nostro consiglio? Se potete contare su una persona che si mostra disponibile a farvi da garante, approfittate di questa possibilità senza rischiare di inoltrarvi in strade che potrebbero essere molto più tortuose!